Italiano

Made in Italy

"Alcuni oggetti sono particolari
altri sono UNICJ"
Unicj List

Non hai articoli nel carrello.

Non hai articoli nel carrello.

Loading..

Product was successfully added to your shopping cart.

5

Product was successfully added to your comparison list.

Vaso MAX4

Creazione d'avanguardia in cui la porcellana manifesta tutta la sua forza. Minimalismo e potenza per questo oggetto di design dal sapore industriale.

Dettagli

Dimensioni: 15 cm
Peso:
Materiale: 14
Info su questo prodotto

Laboratorio Castello

Immerso nel cuore dell’Umbria, Giorgio Ricciardi - titolare del Laboratorio Castello – propone uno stile creativo nuovo rispetto a quello della tradizione ceramica, forse un po’ troppo rigida ed accademica, che caratterizza la sua regione.

La sua scelta artistica lo porta a realizzare oggetti esclusivamente in porcellana o gres porcellanato con una forte connotazione funzionale ed estetica, dal design moderno e minimalista, incontrando maggiormente gusti ed esigenze tipici di un cliente mittle europeo.

Formatosi presso il Politecnico di Design di Milano, da sempre dedito alla produzione artigianale di qualità, Ricciardi riprende la grande produzione ceramica umbra, ma la fa evolvere verso materiali più pregiati e forme essenziali proponendo creazioni che spesso sembrano uscire da quadri di Giorgio Morandi.

Disponibile

Consegna prevista a partire dal: 02/11/2020
Fino a 1 unità. Per conoscere i tempi di consegna di quantità maggiori, vi invitiamo a contattarci tramite il modulo di richiesta informazioni di cui sopra.

* Campi obbligatori

Prezzo

150,00 €

Quantità

Richiedi informazioni

  • Aggiorna

* Campi obbligatori

Ho letto e accetto le condizioni sulla privacy

Dettagli

Il vaso Max4 è stato realizzato da Giorgio Ricciardi nel suo "Laboratorio Castello", fucina creativa di forme plastiche e astratte, decisamente essenziali e sorprendenti. La porcellana conferisce a questo vaso una grande resistenza, la superficie levigata e i cromatismi effetto cemento svelano una sobria eleganza.

Scopri online le altre offerte della selezione di "Laboratorio Castello".

Ulteriori informazioni

Materiale Porcellana
Altezza 35 cm
Diametro 15 cm

Il prezzo indicato è comprensivo di iva.

Il prodotto è realizzato con vernice apiombica, cotto ad alta temperatura (1250/1280°).

Questo prodotto artigianale è realizzato a mano, pertanto potrebbe non corrispondere esattamente al campione mostrato in foto. Eventuali differenze o imperfezioni sono da considerarsi caratteristiche che rendono unico e autentico ogni singolo pezzo.



Codice prodotto: UMPGPO0005
  • perugia centro
  • perugia
  • ceramica
  • scorcio umbria

Il cuore dell'Italia

Crocevia tra nord e sud, tra mare Adriatico e Tirreno, l’Umbria ha visto scorrere più di tre millenni ininterrotti di storia. Il nome di questa regione deriva da un’antica popolazione, gli Umbri o meglio definiti come “gens antiquissima italie”

Nel corso dei secoli si sono alternate diverse popolazioni confinanti, dai Sabini agli Etruschi, fino ai Romani. Il controllo dell’Umbria è sempre stato importantissimo per la costruzione di strade, indispensabili per gli scambi commerciali.

In questo susseguirsi di scambi e dominazioni, si affermò la produzione di terrecotte sia per le decorazioni dei luoghi di culto, sia per oggetti di uso quotidiano, mettendo in luce una raffinata capacità produttiva ed artistica che è alla base di una tradizione mai interrottasi nei secoli.

Terracotta e Maioliche

La principale attività artigiana, che rappresenta l’Umbria a livello mondiale è sicuramente la produzione di terrecotte e maioliche. Grazie alla vocazione territoriale che connota il suolo ricco di terra argillosa, di abbondanza d’acqua e di boschi, l’arte della ceramica umbra ha conosciuto nei secoli un grande sviluppo.

Sin dai tempi più remoti, le varie popolazioni che si sono succedute (tra le quali gli Umbri e gli Etruschi) hanno lasciato numerosi reperti in terracotta, a testimonianza del processo evolutivo. Ad oggi, si possono contare un consistente numero di addetti e una molteplicità di centri preposti a tale produzione (tra i principali ricordiamo Deruta, Gualdo Tadino, Gubbio, Orvieto, Umbertide e Città di Castello).

Negli ultimi anni si sono affacciate in maniera decisiva nuove espressioni della creatività artistica che traggono spunto dall’arte moderna, sapendo cogliere le linee del cambiamento e dell’innovazione, sempre nell’ottica del rispetto della qualità e della millenaria tradizione.

Potrebbe interessarti anche